Dieta della frutta: benefici, rischi, esempi e altro ancora

1

Tutto ciò che devi sapere sulla dieta fruttariana, sulla dieta della frutta e altri programmi detox a base di frutta e verdura per perdere peso e disintossicarsi. Continua a leggere per vedere anche ricette di esclusive di frullati dimagranti e il menu settimanale!

Cosa saprai dopo aver letto questo articolo:

  1. Che cos’è la dieta della frutta
  2. Benefici di questa dieta
  3. I rischi della dieta
  4. Come passare alla dieta fruttariana
  5. Opinioni sulla dieta della frutta
  6. Menu settimanale ed esempio di dieta dei tre giorni
  7. Ricette esclusive di frullati per dimagrire a base di frutta e verdura
  8. Tabella nutrizionale con le calorie della frutta

Che cos’è la dieta della frutta

Solitamente si intendono due cose con “dieta della frutta”: una dieta lampo da fare per alcuni giorni per perdere peso e disintossicarsi (detta anche dieta detox) a base di frutta e verdura, e la dieta fruttariana che è per periodi più prolungati (potenzialmente a vita) come lo è una dieta vegetariana o vegana.

In questo articolo parlerò di entrambe.

La dieta fruttariana, o dieta della frutta, è un tipo di dieta vegana altamente restrittiva. Esclude completamente tutti i prodotti animali, inclusi i latticini. Chi segue questa dieta mangia principalmente frutta, ma con delle piccole aggiunte di vegetali, frutta essiccata, semi e frutta secca.

Altri tipi di cibi come legumi, tuberi e farinacei sono severamente limitati o eliminati completamente.

Sono inoltre esclusi qualunque tipo di cibo cotto (compresa la frutta).

Una cosa importante da capire è che non c’è un unico modo per fare questo tipo di dieta delle frutta. Alcuni fruttariani mangiano solo frutta che è caduta al suolo, piuttosto che quella che è stata colta. Altri non mangiano semi poiché potrebbero diventare piante.
Inoltre non c’è un comune accordo sulla quantità di frutta che deve essere mangiata per essere considerati fruttariani (dato che questo tipo di dieta integra anche verdura per aggiungere proteine e altri elementi essenziali), però in linea di massima si dovrebbe mangiare almeno un 75% di frutta.

L’altro tipo di dieta della frutta a cui si fa solitamente riferimento è quel tipo di diete lampo, a volte chiamata dieta dei tre giorni, o dieta detox, in cui per brevi periodi si mangia solo frutta (a volte frutta e verdura) per purificarsi o per perdere peso velocemente.

Più in basso troverai un esempio di questa dieta veloce a base di frutta e verdura e potrai vedere cosa prevede il menu settimanale. Troverai inoltre consigli più generici per integrare stabilmente questo tipo di dieta nella tua vita.

dimagrire dieta della frutta

Benefici della dieta della frutta

Quando mangiata in moderazione la frutta può essere molto salutare e parte di una dieta nutriente e bilanciata.

Alcuni benefici del mangiare frutta includono:

La frutta contiene fibre, che possono aiutare ad abbassare il colesterolo e a incoraggiare movimenti intestinali regolari. Mele, pere, more e lamponi sono esempi di frutta ad alto contenuto di fibre.

Arance, peperoni e fragole contengono molta Vitamina C, che aiuta a mantenere i denti e le gengive sani. La Vitamina C inoltre supporta il sistema immunitario.

Banane, guaiava (o guava), melone di cantalupo e mango sono esempi di frutta con alti livelli di potassio. Il potassio aiuta a mantenere la pressione sanguigna a un livello ottimale e a regolare il bilanciamento dei fluidi nel corpo.

Arance e frutti tropicali quali il mango hanno alti livelli di folati (spesso chiamato acido folico). Questi aiutano il corpo a produrre globuli rossi e lo sviluppo del feto.

Le prugne (nere e non) e tutti i frutti di bosco sono esempi di frutta ricca di antiossidanti. Gli antiossidanti limitano la produzione di radicali liberi e possono proteggere la tua pelle e combattere le malattie.

frutta su tagliere per dieta

Dieta della frutta: i rischi

Diversi nutrienti essenziali per l’organismo non sono presenti della diete a base di frutta:

  • Proteine
  • Grassi
  • Calcio
  • Vitamine B
  • Acidi grassi Omega-3

A causa della natura altamente restrittiva di questa dieta, il pericolo di malnutrizione è molto significativo. C’è anche il rischio che il tuo corpo possa andare in modalità “affamato”, il che significa che il tuo metabolismo rallenterà per tentare di trattenere le riserve di nutrienti e conservare l’energia.

Questo è vero inoltre per qualunque tipo di dieta troppo restrittiva, quindi ricorda che quando salti i pasti o fai diete troppo restrittive in realtà stai andando a peggiorare le tue possibilità di perdere peso! Se sei interessata a sapere di più su come perdere peso in maniera naturale e sana leggi il nostro articolo su come dimagrire senza dieta.

Mangiando solo frutta può causare anche anemia, affaticamento e l’abbassamento del sistema immunitario. Nel tempo inoltre la mancanza di calcio può portare a osteoporosi.

Una dieta a base di frutta ha inoltre dei livelli alti di zuccheri, sebbene la fonte sia naturale. Però questo significa che potrebbe non essere adeguata per persone con diabete, prediabete, Sindrome policistica ovaria o insulino-resistenza.

Non ci sono delle regole ferree da seguire per fare questo tipo di dieta della frutta, quindi se terrai a mente i punti esposti qui sopra dovresti riuscire a adattare questa dieta ai tuoi bisogni. Mangiare tra il 50% e il 75% di frutta, integrando con fonti di proteine (quali la frutta secca) aiuta a ridurre i deficit dei nutrienti essenziali che normalmente ci sarebbero con questa dieta.

Come passare alla dieta fruttariana

Se sei interessata a questa dieta, precedi in maniera graduale. Invece di cominciare immediatamente con una dieta a base di frutta e verdura, fai una transizione graduale per passare dalla tua dieta attuale alla dieta fruttariana.

Comincia con il rimuovere gradualmente:

  • Alcol
  • Prodotti di origine animale
  • Farinacei (niente pasta, pane e pizza, mi dispiace. E no, la pizza hawaiana non è prevista in questo tipo di dieta :D)
  • Cibi processati
  • Caffeina

Inizia ad integrare:

  • Frutta
  • Frutta secca (noci, e simili)
  • Semi
  • Vegetali

Puoi continuare a mangiare secondo un piano di 3 pasti al giorno, o fare 4-5 pasti più piccoli nel corso della giornata.

I vari tipi di frutta da utilizzare nel vostro menu settimanale della dieta a base di frutta:

  • Frutti “acidi”, come arance, pompelmo, pomodori, bacche (frutti di bosco come more, mirtilli e lamponi), prugne
  • Frutta come mele, albicocche, ciliegie
  • Avocado, olive e cocco
  • Banane, fighi, uva, datteri
  • Zucca
  • Meloni (di vario genere)
  • Frutta-vegetale come cetrioli e peperoni

Quando possibile dai la precedenza a frutta organica.

bere mentre ci si allena

È importante inoltre ricordarsi di bere acqua, o acqua di cocco, o 100% di succo di frutta durante la giornata. Un modo efficacissimo che io mi sono trovata ad utilizzare (e con grossa sorpresa per i risultati) sono le bottiglie graduate tipo questa: 

Artoid – Bottiglia graduata con cannuccia

Queste bottiglie sono oggetti magici, da quando la uso senza accorgermene bevo sempre la quantità consigliata di acqua ogni giorno, e spesso anche di più! Di lato sono indicate le ore della giornata, così puoi renderti subito conto se sei avanti o indietro con l’acqua da bere. Inoltre il fatto che hanno una cannuccia incorporata le rende davvero pratiche.

Se vuoi farti un favore, devi assolutamente provarla! Io ormai la porto ovunque e non posso farne a meno.

Ricorda inoltre che avrai bisogno di energie per muoverti e mantenere uno stile di vita attivo, o quantomeno abbastanza attivo per andare a lavoro e occuparti dei tuoi impegni giornalieri, quindi come in ogni altra dieta se ti senti senza energie o stanca, apporta delle modifiche alla dieta.

Come sempre non può che far bene chiedere un consiglio al tuo dottore o a un nutrizionista se vuoi passare ad una dieta così diversa dal solito, sopratutto nel caso di problemi di salute pre-esistenti.

Opinioni sulla dieta della frutta

acqua aromatizzata frutta cockatilSicuramente non è una dieta adatta alla vita sociale. Ti immaginate di andare al ristorante con gli amici e ordinare un piatto pieno di banane? Inoltre l’alcol è proibito e può essere difficoltoso anche quando si tratta di andare a cena da amici, se devono preparare qualcosa per te adatto a questa dieta.
Io l’ho provata, nella versione “corta” di dieta di 3 giorni in per depurarmi e mi sono trovata bene.

Niente più gonfiore nell’addome, ho perso qualche chilo e nel complesso mi sono sentita meglio e più energica dopo averla fatta. Unico lato negativo è che fa andare al bagno più spesso del solito.
Quando faccio questa dieta lampo inoltre la faccio sempre infrasettimanale, per esempio dal lunedì al mercoledì, in modo da evitare di collidere con impegni sociali che solitamente sono durante i weekend.

Menu settimanale: esempio di dieta dei tre giorni

Ecco un esempio di dieta della frutta dei tre giorni che puoi utilizzare così com’è, o come base per creare la tua dieta personalizzata.

Questo esempio di dieta dei 3 giorni rientra nella categoria delle diete lampo, o detox, che è possibile fare per depurarsi o perdere un po’ di peso velocemente, sopratutto dopo abbuffate a seguito di matrimoni, festività o altro.
Non è consigliato farla per più di tre giorni, e se vuoi invece avere qualcosa di un po’ più lungo e duraturo ti consiglio di usare i consigli che ho dato poco fa per integrare in maniera “soft” la frutta nella vostra dieta.

Senza ulteriore indugio, ecco a te il menu giornaliero da ripetere per i 3 giorni:

  • Colazione: 1 tazza di yogurt low fat o 1 bicchiere di acqua calda con un cucchiaino di miele
  • Snack: 1 bicchiere di spremuta di frutta o vegetali, o un paio di frutti freschi o vegetali.
  • Pranzo: Un piatto di vegetali freschi (mescolatene diversi tipi) e 1 bicchiere di spremuta (qualunque frutto desiderate)
  • Cena: Una tazza e mezza di granola con frutta fresca, noci e un bicchiere di latte

E per entrare nello specifico, ecco alcuni consigli specifici riguardo cosa mangiare in quei 3 giorni.

Come snack potete usare una macedonia di frutta (tipo mele, mirtilli o lamponi, e banana).

A pranzo, nel piatto di vegetali freschi puoi usare la comune insalata, ma anche spinaci (i miei preferiti), avocado, cavoli.

Alternativamente puoi mangiare un piatto di frutta mescolando diversi frutti come mele, pere, albicocche, pesche, fragole e frutti di bosco. Ricorda sempre di aggiungere un po’ di verdura o noci come fonte di proteine però.

Inoltre è possibile sostituire il pasto con frullati dimagranti completi, molto più buoni e pratici secondo me.

frullati dimagranti

Frullati dimagranti: ricette

Qui di seguito le ricette esclusive di smoothie che non troverai da nessun’altra parte su internet, sono i miei frullati per dimagrire preferiti, sono sani e buonissimi!

Frullato dimagrante extra-verde

Questo smoothie è ricco di verdure e utile per immettere proteine durante la dieta della frutta. Può essere utilizzato anche normalmente come snack, a colazione, anche se non si sta seguendo questa dieta.

Ingredienti per due porzioni

  • 1 kiwi grande, spellato e tagliati a pezzi
  • 1/2 avocado tagliato a pezzi
  • 1 cucchiaio di yogurt greco
  • 1 manciata di spinaci freschi
  • succo di lime
  • 1/4 di cetriolo, spellato e tagliato a pezzi
  • 100 ml di latte di mandorla non zuccherato

Istruzioni

Frulla tutti gli ingredienti nel frullatore finché non avrai la consistenza desiderata, e consumare.

Frullato per dimagrire al cioccolato (ricco di proteine!)

Questo frullato (o smoothie) è indicato non solo per aggiungere proteine durante la dieta della frutta, ma anche come snack post-workout (dopo essersi allenati). Sano e buonissimo, consiglio vivamente di provarlo!

Ingredienti per due porzioni

  • 2 banane congelate
  • 2 cucchiai di cacao in polvere
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 1 cucchiaio di burro di arachidi (o di qualunque altro tipo di noci)
  • 100 ml di acqua

Istruzioni

Nulla di strano, anche in questo caso mescola tutti gli ingredienti nel frullatore e frulla finché non avrai ottenuto la consistenza desiderata, con gli ingredienti ben mescolati e il frullato bello cremoso.

frullato per dimagrire ai grutti di bosco

Frullato dimagrante ai frutti di bosco

I frutti di bosco hanno un basso contenuto di fruttosio e sono strapieni di antiossidanti, rendendoli uno snack leggero ed energetico.

Ingredienti per due porzioni

  • 1/2 banana congelata
  • 1/2 cucchiaino di cannella in polvere
  • 100 gr di lamponi
  • 100 gr di mirtilli
  • Una manciata di spinaci
  • 100 ml di latte di mandorla

Istruzioni

Come sempre, frulla tutto, servi e goditi questo frullato per dimagrire invitante e gustoso


Dato che in alcuni di questi frullati ci sono le banane, così come altri frutti, e diverse persone mi hanno chiesto questi dati, sono felice di dare una risposta a questi dubbi:

Tabella nutrizionale della frutta usata nei frullati dimagranti in questa pagina

(nota: calorie o kcal sono la stessa cosa)

banana per dimagrire

Quanto pesa una banana?

Una banana in media pesa tra i 100 e i 150 grammi.

Quante calore ci sono in una banana?

Tra le 90 e le 120 calorie, a seconda del peso.

La banana fa ingrassare?

No, se viene integrata responsabilmente all’interno di un piano nutrizionale come quello esposto in questa dieta della frutta e verdura

mirtilli more lamponiQuante calore ci sono in 100 g di lamponi?

In 100 grammi di lamponi ci sono circa 34 calorie.

Quante calore ci sono in 100 g di mirtilli?

100 grammi di mirtilli contengono circa 25 calorie.

calorie kiwi per dieta

Quante calore ci sono in un kiwi?

100 grammi di kiwi contiene circa 61 calorie (il peso di un kiwi può variare tra i 30 e i 150 grammi).

 

 

Questo è tutto ciò che c’è da sapere riguardo la dieta della frutta, se vuoi cominciare avete delle ottime basi ora e puoi leggere qualche libro per approfondire l’argomento.
Come detto precedentemente, io preferisco questa dieta nel momento in cui la uso come una dieta lampo, quindi 3 giorni di dieta a base di frutta e verdura per perdere qualche chilo velocemente a seguito di periodi in cui ho esagerato con il cibo, o semplicemente quando sento che il mio corpo ha bisogno di depurarsi dalle tossine.

Se vuoi approfondire con un libro che ho trovato utilissimo per questa dieta, clicca qui per vedere il miglior libro sull’argomento “frutta”: La frutta che paradiso

Clicca qui invece per vedere ben 150 ricette di estratti di frutta e verdura: 150 estratti e succhi di frutta e verdura

 

Per altri consigli sulla dieta leggi i nostri altri articoli sul questo sito, come l’articolo sulla dieta Di.et per perdere 7 kg in 15 giorni (la mia dieta preferita) o se invece cerchi risultati veloci e duraturi senza passare per diete complicate o proibitive, ti consiglio di leggere la mia recensione sul miglior supplemento dimagrante sicuro che ad oggi è possibile trovare.

Clicca qui per leggere la recensione di PhenQ, il miglior integratore per perdere peso e bruciare grassi (sì, anche e soprattutto durante la dieta della frutta!).

 

Se ti piacciono i nostri articoli non dimenticare di seguirci sui social cliccando sui pulsanti nel menu alla vostra destra.

Condividi.

1 commento

  1. interessante quest’articolo ma la dieta con frutta non bisogna farla per troppo tempo. io sto attenta ma a qualche dolce non rinuncio mai

Lascia una risposta